Archives

12 Articles

Posted by admin on

Perché devo far ribasare la protesi?

Il rapido risorgimento osseo in conseguenza di estrazioni dentarie farà sì che la protesi abbia bisogno di una ribasatura a distanza di 2 o 3 mesi dalle estrazioni. Il dentista vi consiglierà quando una protesi deve essere ribasata. Tutte le protesi perdono di precisione a causa dei cambiamenti naturali in bocca. Gomme da masticare, mangiarsi le unghie o digrignare i denti possono accelerare questo evento. Un controllo annuale può essere sufficiente per verificare insieme al dentista il perfetto adattamento della protesi.

Posted by admin on

E’ possibile fare piccoli ritocchi o riparazioni alla protesi senza ricorrere al dentista?

Tentando di ritoccare o riparare la protesi per conto proprio si possono arrecare seri danni al corpo protesico e di conseguenza anche alla propria salute: le correzioni possono infatti causare irritazioni e dolori dovute alla perdita di adattamento. Anche l’uso di kit “fai-da-te” si rivela estremamente pericoloso, così come l’impiego di prodotti collanti che contengono sostanze chimiche molto dannose per i tessuti del cavo orale. Se la protesi dovesse scheggiarsi o rompersi o se un dente artificiale iniziasse a muovere si deve ricorrere immediatamente al dentista che provvederà alla riparazione, spesso nell’arco di una sola giornata. Nel caso in cui il danno fosse esteso potrebbe essere necessario l’invio del manufatto al laboratorio odontotecnico, nel qual caso i tempi si allungherebbero di pochi giorni.

Posted by admin on

La protesi ha bisogno di ritocchi?

Talvolta è necessario effettuare ritocchi dopo aver portato la protesi per qualche tempo. Con l’invecchiamento, infatti, il cavo orale subisce dei cambiamenti, come la perdita di osso o la retrazione delle gengive, che possono compromettere la stabilità del corpo protesico. In questo caso il dentista dovrà prontamente effettuare dei ritocchi, in quanto una protesi non ben adattata può causare problemi vari come dolori e infiammazioni.

Posted by admin on

Ogni quanto devo far controllare la mia protesi?

Se siete portatori di una protesi rimovibile di qualsiasi tipo, è consigliabile farla controllare regolarmente. Se avete ancora dei denti naturali residui naturali si dovrebbe programmare una visita di controllo ogni sei mesi o come indicato dal vostro dentista. Se non avete denti naturali, la vostra protesi dovrebbero essere controllata almeno ogni due anni.

 

Posted by admin on

Cosa si deve fare per prendersi cura della protesi?

Una particolare attenzione va posta nel momento in cui si maneggia la protesi per lavarla; un utile consiglio è quello di farlo ponendosi sopra ad un asciugamano o ad un lavandino pieno d’acqua per evitare fratture nel caso in cui dovesse inavvertitamente cadere. La protesi va spazzolata tutti i giorni per rimuovere i residui di cibo e la placca, evitando così la formazione di macchie permanenti. E’ consigliabile usare uno spazzolino per protesi in quanto fornito di setole che si adattano meglio al manufatto protesico e, in ogni caso, si deve evitare l’uso di spazzolini a setole dure in quanto possono danneggiare la protesi. In associazione allo spazzolino si deve usare un detergente per protesi, molto efficaci sono il sapone di marsiglia o il detersivo per stoviglie. Altri tipi di sapone o detersivo, così come il dentifricio, sono da evitare poiché possono rivelarsi troppo abrasivi.

Prima di iniziare a spazzolare è opportuno eliminare, con un getto d’acqua, i residui di cibo; quindi, dopo aver applicato il prodotto detergente, si devono spazzolare tutte le superfici della protesi ponendo molta attenzione a non danneggiare la base in resina o le componenti metalliche.

Posted by admin on

La protesi cambia il modo di parlare?

E’ difficile parlare correttamente quando mancano alcuni elementi dentari e, di conseguenza, l’introduzione della protesi fornisce sicuramente un valido ausilio. Qualora si incontrassero delle difficoltà nel pronunciare alcune parole può essere utile allenarsi leggendo ad alta voce e ripetendo più volte quei termini che creano dei problemi. Col tempo, comunque, ci si abitua a parlare correttamente.

Posted by admin on

E’ difficoltoso masticare con la protesi rimovibile?

Il semplice fatto di sostituire i denti mancanti restituisce il piacere di masticare. E’ comunque opportuno iniziare con cibi morbidi tagliati in piccoli pezzi ricordandosi di masticare da entrambi i lati per distribuire uniformemente i carichi masticatori. Nei primi tempi è meglio evitare cibi particolarmente duri e collosi comprese le gomme da masticare.

Posted by admin on

Per quanto tempo va portata la protesi?

Il dentista fornisce accurate istruzioni sui tempi nei quali la protesi va portata e sul quando rimuoverla. All’inizio viene chiesto di portare la protesi giorno e notte, perché nonostante ciò possa creare un temporaneo senso di imbarazzo, è il metodo più rapido per identificare quei punti del manufatto che richiedono un ritocco. Nel caso in cui la protesi crei un carico eccessivo su una determinata area, il punto diventa dolente permettendo al dentista di identificare e rettificare tale zona.

Dopo aver eseguito i ritocchi il consiglio è quello di rimuovere la dentiera alla sera prima di andare a dormire e rimetterla al mattino oppure rimuoverla qualche ora durante la giornata.

Al contrario lo scheletrato può essere rimosso sotto al momento dell’igiene orale.

 

Posted by admin on

Quanto tempo occorre per abituarsi alla nuova protesi?

Nelle prime settimane la protesi può sembrare scomoda e voluminosa; in ogni caso la bocca si abitua velocemente alla nuova situazione. L’inserimento e la rimozione del manufatto protesico richiede una certa pratica che può essere acquisita seguendo le istruzioni fornite dal dentista. La protesi è di norma inserita con relativa facilità: non bisogna, in nessun caso, forzare l’inserimento aiutandosi, ad esempio, con denti dell’arcata opposta in quanto questo movimento potrebbe creare delle lesioni alle gengive (dentiere) o piegare/rompere i ganci (scheletrati).

Posted by admin on

Quanto tempo dovrò stare senza denti durante la realizzazione della mia protesi rimovibile?

La tempistica può variare a seconda del tipo di trattamento che dovremo affrontare. Per ovviare ai problemi di masticazione e a quelli estetici, possono essere realizzate delle protesi rimovibili fatte per essere inserite immediatamente dopo la rimozione di uno o più denti. Questi tipi di protesi rimovibili vengono comunemente chiamate “protesi provvisorie” in quanto la loro precisione è relativa e sostituiscono solo temporaneamente i denti persi o estratti.